Qualità e originalità, ecco i progetti che hanno partecipato al Came Design Award

22 Settembre 2014

Condividi su

Si è riunita nei giorni scorsi la giuria del Came Design Award per valutare i numerosi progetti presentati dal 1° febbraio al 31 agosto 2014 dagli studenti e neolaureati delle Scuole di Design e Università di Architettura e Design di tutta Italia.

La giuria, composta da Massimo Farinatti, Elisa Menuzzo, Gianni Michielan, Marco Mora, e presieduta dal designer di fama internazionale Makio Hasuike, è rimasta particolarmente colpita dalla qualità e originalità dei progetti proposti, i quali testimoniano la particolare vocazione al design della tradizione industriale italiana.

Il Came Design Award, che ha chiesto ai giovani designer di immaginare la casa del futuro e di intuire l’evoluzione dell’automazione nei prossimi decenni, premierà i tre migliori progetti con un montepremi complessivo di 3.500 Euro e la possibilità di sviluppare i prototipi che andranno ad allestire la Future Home di Came all'Expo 2015.

I criteri di valutazione adottati dalla giuria sono: originalità del progetto; sperimentazione sulle tecnologie e sui materiali; sostenibilità ambientale ed economica del progetto; coerenza con il tema del bando e il contesto di riferimento. Come da regolamento i vincitori del contest saranno comunicati entro il 1° novembre 2014.

Siamo particolarmente orgogliosi delle idee che gli studenti hanno saputo proporre - ha affermato Elisa Menuzzo, Vice Presidente di CAME Group - e riteniamo che i giovani designer possano rappresentare per il futuro industriale italiano delle risorse importanti. Questo premio ha proprio l’ambizione di offrire uno spazio per crescere ai giovani talenti, un ambiente in cui misurarsi con le sfide tecnologiche del domani”.